Champions 2018-2019: nasce l’asse Rai-Sky

Champions 2018-2019: nasce l’asse Rai-Sky

Dal 2018/2019, la Champions League sui canali italiani potrebbe subire uno scossone. Frutto dell’asse pensata da RAI e Sky, pronte a strappare i diritti a Mediaset.

Lo svela ‘Repubblica’, spiegando come tra la televisione pubblica e quella satellitare si starebbe ragionando su un’alleanza per accaparrarsi la trasmissione della Coppa dalle grandi orecchie.

Il piano potrebbe diventare realtà solo tra due stagioni, ovvero una volta che l’intesa siglata tra Mediaset e l’UEFA (investimento da 220 milioni per il triennio 2015-2018) scadrà. Ma i due bandi utili ad assegnare i diritti dal 2018/19 verranno aperti già a partire con l’anno nuovo: ecco perchè RAI e Sky si stanno affrettando a progettare l’asse.

L’idea, basata su una valutazione da 100 milioni attribuita al torneo in materia di diritti tv, è la seguente: 40 milioni li sborserebbe la televisione di Stato che godrebbe della diretta in chiaro di un match a settimana, i restanti 60 quella satellitare che offrirebbe le restanti in ‘pay per view’.

Niente più Coppa Italia sulla RAI, bensì tutto sulla Champions: in tal caso, Mediaset potrebbe aumentare la proposta di Serie A ai propri abbonati e magari mettere le mani sulla competizione nazionale minore (ma occhio all’eventuale concorrenza di LA7). Il ribaltone è in cantiere. 

articolo tratto da goal.com

SHARE